• Alpe Veglia
    Alpe Veglia Lago delle Strege

Itinerari : Alpe Veglia, Trasquera, Alta Via, Monte Cistella, San Domenico, Ciamporino

Gli itinerari qui proposti sono stati individuati per la loro bellezza paesaggistica, si tratta di facile passeggiate nella Val Divedro, che sulle tracce del passato propongono un viaggio alla scoperta della civiltà contadina di un'aspra terra alpina di confine. Ideali per chi ama passeggiare immersi nella natura, ripropongono la storia di questa valle e la magica atmosfera dei tempi passati dove la vita era strettamente legata alle risorse naturali.
Camminare anche solo per qualche  ora negli alpeggi, alcuni ancora caricati con il bestiame, simboli della vita pastorale, è un'esperienza unica. Tutt'intorno il foraggio verde estivo e le essenze profumato dei pascoli d'alta quota che è, da secoli, l'alimentazione per le capre e le mandrie di razza bruna dalle quali si  ricavano, ancora oggi, burro, latte e formaggi. I bei sentieri che prendono il nome dalla loro storia, per anni sono stati gli unici collegamenti tra le frazioni, non sono impegnativi, si prestano per le famiglie e possono essere percorsi anche se non si è perfettamente allenati, solo per riscoprire il gusto del camminare. 

Prima di affrontare le escursioni, verificare il grado di difficoltà e confrontarlo con il proprio stato di preparazione e di salute fisica. Stabilire una scala di difficoltà con dei criteri oggettivi è praticamente impossibile nel senso che ognuno percepisce la fatica in modo differente in base alla propria esperienza, ai propri limiti, alle reazioni psicologiche. A livello nazionale, il CAI ha adottato una scala che tiene in considerazione tre fondamentali ed oggettivi parametri: il dislivello, il modo in cui è segnalato il sentiero e la distanza.

T - Turistica: facile, poco impegnativa, alla portata di tutti. E' un itinerario non lungo su stradine o larghi sentieri sempre evidenti  e segnalati che non necessita di capacità di orientamento. Non tocca mai quote elevate e i dislivelli sono di solito inferiori ai 500 metri. Richiede una normale preparazione fisica alla camminata.

E - Escursionistica: richiede un certo allenamento per la lunghezza del percorso e/o dei dislivelli da superare che normalmente è compreso tre i 500 e 1000 metri.  E' un itinerario che si snoda su sentieri di ogni genere  quasi sempre segnalati, su tracce evidenti,  ma anche su pascoli e non presenta di norma tratti esposti o, nel caso di brevi passaggi o traversate su ripidi pendii con protezioni come barriere o cavi. Può richiedere un certo senso di orientamento e conoscenza del terreno montagnoso e necessita di un allenamento alla camminata e di calzature ed equipaggiamento adeguato.

EE - Escursione per Esperti: impegnativa, richiede un buon allenamento e sicurezza nel superare tratti di sentiero esposto. E' un itinerario che per la lunghezza ed il tipo di terreno implica buona capacità di approccio ai vari tipi di fondo ed ottima forma fisica. Si snoda su sentieri o tracce su terreno impervio e/o infido; raggiunge di norma anche quote elevate e può attraversare pietraie, brevi nevai non ripidi, pendii senza punti di riferimento e tratti rocciosi con livelli di difficoltà tecniche. Necessita di buona esperienza di montagna e dell'ambiente alpino, passo sicuro e assenza di vertigini, nonchè di attrezzatura adeguata e conoscenza delle tecniche di orientamento. Il disllivello da superare è superiore ai 1000 metri.